Il labirinto più grande del mondo a Fontanellato, in provincia di Parma

Il labirinto più grande del mondo a Fontanellato nasce dall'idea di Franco Maria Ricci di realizzare uno spazio con passaggi e biforcazioni, dal carattere personale. Poi il progetto si è trasformato fino a far diventare questa struttura, il più importante dei labirinti in Italia e il più grande del mondo.

0
155
A Fontanellato il labirinto più grande del mondo
Il labirinto più grande del mondo sorge a Fontanellato, da un'idea di Franco Maria Ricci, credits: Massimo ListriLQ

Con piante di bambù alte fino a 15 metri, il labirinto più grande del mondo è a Fontanellato, in provincia di Parma. È la concretizzazione di un sogno. Già oltre trent’anni addietro, Franco Maria Ricci, aveva immaginato di costruire uno spazio che fosse in grado di mettere alla prova con biforcazioni ed enigmi. Quell’idea, è diventata realtà con il Labirinto della Masone, una versione “addolcita” del mitico Labirinto di Minosse, realizzato in modo che la gente possa passeggiare e perdersi ma senza pericolo. Un’arte, quella del labirinto, che l’editore e designer ha voluto realizzare in bambù.

Il Labirinto della Masone tra sogno e realtà

A contribuire, forse inconsapevolmente, alla nascita del sogno di realizzare un labirinto, è stato lo scrittore argentino Jorge Luis Borges. Franco Maria Ricci racconta di aver nutrito per la prima volta il desiderio di costruirne uno, colpito dall’incertezza con cui procedeva l’amico cieco.

Dall’osservazione dei suoi passi esitanti, è nata l’idea di realizzare uno spazio complicato da passaggi inaspettati e diramazioni. All’inizio, l’intenzione era di dare forma ad uno spazio personale, da lasciare in ricordo alla propria famiglia. Successivamente, il progetto è cresciuto e si è trasformato nel grandioso Labirinto della Masone a Fontanellato, tanto da renderlo non solo il più importante dei labirinti in Italia. Ma anche il grande del mondo.

Oggi, quel dedalo è ulteriormente arricchito da strutture che offrono accoglienza e occasioni di svago. Nell’area sorge un Museo, una Biblioteca (con le collezioni bibliofile di Franco Maria Ricci e tutti i libri da lui pubblicati in 50 anni), e poi un Archivio, gli spazi per gli eventi del Labirinto della Masone e diverse strutture turistiche.

A Parma, c’è spazio anche per il Ristorante del Labirinto di Fontanellato. Il Bistrò, il Caffè e una gustosa Gastronomia parmigiana, sono affidate alle mani abili dello chef “stellato” Spigaroli.

LEGGI ANCHE: COSA VEDERE A MATERA, TUTTE LE BELLEZZE DEL TERRITORIO

Il labirinto più grande del mondo in bambù

La scelta di utilizzare il bambù per realizzare il labirinto più grande del mondo, deriva dal grande amore per questa pianta, elegante e flessuosa, sempreverde e rapida nella crescita. Mostra un’elevata fotosintesi che riduce l’anidride carbonica restituendo ingenti quantità di ossigeno.

Il Labirinto di Fontanellato si compone interamente di bambù – ce ne sono 200.000, appartenenti ad una ventina di specie diverse. Fra queste piante, la cui altezza varia da 30 centimetri a 15 metri, si snoda un percorso labirintico di oltre 3 chilometri.

Orari e prezzi del Labirinto della Masone

È aperto tutti i giorni, compresi i festivi, nei seguenti orari del Labirinto a Parma: dalle 10:30 alle 19:00. Non ci sono limiti di orari per la visita ma è consigliato prevedere un’ora e mezza per il percorso nel labirinto, le gallerie e le mostre temporanee.

Per quanto riguarda il prezzo del Labirinto della Masone, il biglietto ha un costo di 18 euro, per visitatori con età superiore ai 12 anni. Per i bambini con età compresa dai 6 ai 12 anni, il costo dell’ingresso è di 10 euro. Gratuito per under 6.

LEGGI ANCHE: CASTEL DEL MONTE, STORIA E ARCHITETTURA DEL MANIERO FEDERICIANO

Riproduzione riservata

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Accetto i Termini e le Condizioni sulla Privacy Policy