Parco di Yellowstone, il più antico (e assurdo) degli Stati Uniti

Il Congresso degli Stati Uniti ha istituito il Parco di Yellowstone il 1° marzo del 1872 per preservare la bellezza di questo ecosistema naturale ma c'è un aspetto assurdo.

0
445
Una visita al Parco Nazionale di Yellowstone, ricco di attrazioni

Metti una giornata al Parco di Yellowstone. Metti la voglia di scoprire questo straordinario parco nazionale, uno dei più grandi made in USA. Metti anche una giornata di quelle piacevoli, che ti fanno apprezzare i geyser e tutte le attrazioni del posto. Ad organizzare un viaggio in questa località non ci si mette poi tanto. E l’esperienza è di quelle che ti rimangono nel cuore. Specialmente se si sviluppa on the road, tra i paesaggi meravigliosi dei più bei parchi nazionali degli Stati Uniti. Ad incrinare l’atmosfera vacanziera e spensierata, però, c’è un piccolo particolare. Un omicidio al Parco di Yellowstone resterebbe impunito.

La zona della morte nel Parco di Yellowstone

Sembrerebbe di voler cercare il pelo nell’uovo. Un difetto poco rilevante all’interno di una distesa naturale di circa 9.000 kilometri quadrati. Perché di sicuro si resta affascinati da questa immensa fascia di piane erbose, intervallata da foreste e corsi d’acqua. Così grande da toccare tre stati: Wyoming, Montana e Idaho.

A dire la verità, proprio di pelo nell’uovo non si tratta. Visto che si parla di sicurezza e giustizia. Sembrerebbe che la storia del Parco di Yellowstone sia una storia strana. Su Vice, il giornalista Jacob Baynham ha raccontato che in questa distesa naturale si nasconde un’area in cui è impossibile essere processati.

Si tratta di circa 130 chilometri quadrati, all’interno dei quali, qualunque reato commesso resterebbe impunito. Colpa della legislazione americana. Come della sovrapposizione di leggi che si verifica in questo caso. Perché il Parco naturale di Yellowstone si trova all’interno di ben tre stati. E le norme confliggono tra di loro.

Il paesaggio naturale del Parco di Yellowstone
Veduta panoramica del Parco di Yellowstone

 

A voler pensare bene, che tu non sia un omicida, l’impunità del reato è un aspetto che dovrebbe farti temere per l’incolumità. E fare da deterrente. Anche se, a dirla tutta, questa Zone of Death, così come è chiamata, è un’area molto remota del parco.

E sfuggire alla legge non sarebbe poi tanto facile. Perché si dovrebbe dimostrare di non aver pianificato il reato in un altro stato, compresi quelli di cui fa parte il Parco. E non esclude la possibilità di richiesta di risarcimento della vittima.

Visita al Parco di Yellowstone

Ora, se sei in grado di sorvolare su questo misero aspetto, lo scenario che si apre allo sguardo, è spettacolare. Doveva esserlo anche un secolo e mezzo fa, tanto che il Congresso degli Stati Uniti decise giustamente di preservarlo. Era il 1° marzo 1872. E questa meraviglia della natura entrò nella storia, diventando il primo parco nazionale del mondo. Il più antico degli Stati Uniti.

Qui, hanno luogo numerose manifestazioni geotermiche. Si devono all’incontro fra l’acqua delle precipitazioni e le rocce roventi sottostanti che superano i 200° C. Dunque, sottoposta a pressioni elevate, l’acqua cerca canali di risalita. Talvolta fuoriesce sotto forma di rivoli. Talaltra, nella forma di getti violenti.

Geyser e fumarole al Parco Nazionale di YellowstoneÈ qui che la vista si perde tra gli incantevoli altipiani ritmati da sorgenti termali, pozzi di fango e fumarole. È qui che ci si trova a tu per tu con una delle attrazioni più belle dell’area, i geyser del Parco di Yellowstone (ce ne sono oltre 300; e raggiungono l’altezza di un grattacielo, arrivando fino a 50 metri).

È qui, che restando con gli occhi fissi al terreno, si possono ammirare i pozzi di fango acidi che gorgogliano. Hanno una consistenza e attività che variano a seconda delle stagioni.

Sotto il suolo, invece, si nasconde il vulcano del Parco di Yellowstone. Una grande frattura della crosta terreste, classificata come supervulcano grazie agli studi più recenti. Pare che abbia eruttato tre volte in passato. La prima, 2,1 milioni di anni fa. L’ultima, 640 mila anni fa. La prossima, dichiarano i ricercatori dell’Università dello Utah, avrà delle conseguenze devastanti per il pianeta.

LEGGI ANCHE: LA GROTTA AZZURRA DI CAPRI, UNO SPETTACOLO AFFASCINANTE

Gli animali del Parco di Yellowstone

Se ti aggiri in questa zona e sei sopravvissuto all’eruzione del supervulcano e alla zona della morte, puoi goderti la fauna. Importante almeno quanto il paesaggio naturale. Del resto, il Parco ospita molti animali rari e in via di estinzione. Qui abitano il lupo, il bisonte, l’alce, la capra delle nevi, il puma, la lontra di fiume nordamericana, il coyote, la lince, la renna, i cigni trombettieri e l’orso Grizzly, ormai simbolo del posto.

Tra gli animali del Parco di Yellowstone, il lupo, i cigni trombettieri e l'orsoIn una visita al Parco di Yellowstone ci sono buone speranze di incontrare alcuni di questi animali. Molti però sono schivi e restano nelle zone meno affollate. Comunque sia, le autorità avvertono di fare attenzione ai cesti da pic nic. Non sia mai che si incontrino gli orsi Yoghi e Bubu, i personaggi dei cartoni nativi di Jellystone (evidente storpiatura di Yellowstone)!

Riproduzione riservata

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Accetto i Termini e le Condizioni sulla Privacy Policy