Pompei di notte 2017: gli scavi aperti di sera sono uno spettacolo

Gli scavi aperti di sera per la visita a Pompei di notte 2017, mostrano un fascino straordinario. Il nuovo impianto di illuminazione, parte di un progetto di riqualificazione del sito durato tre anni, offre ai visitatori uno sguardo speciale sulle rovine, preziose testimonianze del passato.

0
869
Nuova illuminazione per la visita di Pompei di notte 2017
Il progetto di riqualificazione del sito con Pompei di notte 2017

Risplende di una rinnovata bellezza“, la visita a Pompei di notte 2017: così il Ministro Dario Franceschini ha commentato l’inaugurazione del nuovo impianto, che valorizza le rovine campane, attraverso uno spettacolare gioco di luci. Ora gli scavi di Pompei aperti di notte, offriranno a turisti e visitatori uno scenario ancora più suggestivo. Una vera “rinascita per il sito”, dichiara il ministro Claudio De Vincenti, che rilancia in tutto il mondo, l’immagine internazionale del Paese.

Pompei illuminata, un passo verso la rinascita del sito

La città d’età romana di Pompei, di cui oggi si possono ammirare le rovine, è unica al mondo nel suo genere. Le particolari vicende che ne hanno determinato la fine, provocata dall’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C., hanno trasformato il sito in una preziosa quanto suggestiva testimonianza del passato.

L’impianto di illuminazione, inaugurato di recente per le visite notturne di Pompei 2017, è – per il ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini –  “un importante passo verso la rinascita del sito“.

Tre anni di lavoro – ha continuato – hanno permesso di restituire al pubblico 30 domus, di realizzare un itinerario di 3 chilometri pienamente accessibile e di dotare l’area archeologica di copertura WI-FI“. Un progetto ben rappresentato dalle immagini degli scavi Pompei di notte 2017.

Gli scavi Scavi Pompei di notte 2017 per una visita al chiaro di luna
La visita suggestiva di Pompei di notte 2017

 

LEGGI ANCHE: BONUS CULTURA NATI 1999, PER MUSEI E PARCHI ARCHEOLOGICI

Cosa non perdere nella visita agli scavi di Pompei di sera

Non c’è solo l’illuminazione a rendere suggestiva la visita agli scavi di Pompei di sera perché il percorso fra le rovine, è animato anche da suoni che riproducono le attività antiche.

Così, superare l’antica Porta Marina e le Terme Suburbane, significa immergersi in un contesto in cui si odono le grida e le attività degli artigiani, le chiacchiere della padrona di casa nella Domus di Trittolemo.

E poi le voci che raccontano i ludi in onore di Apollo nel Santuario a lui dedicato e i tamburi suonati durante le cerimonie in onore di Giove, al Capitolium. Per concludere il percorso, infine, con una proiezione tridimensionale che mostra case e giardini pompeiani, pieni di vita e colore.

Pompei di notte 2017, lo spettacolo di luci
La visita a Pompei di notte 2017 è ancora più suggestiva

 

Orari di visita Pompei di notte 2017

Si potrà visitare Pompei notturna 2017 ogni martedì e giovedì a partire dall’8 luglio al 24 agosto. Per il primo settimana, è prevista un’apertura straordinaria di sabato.

Alle rovine si accede in gruppi di 50-60 persone, organizzati in 6 turni. Il prezzo del biglietto Pompei di notte 2017 è di 11 euro mentre la durata della visita è di un’ora e un quarto.

Per effettuare la prenotazione, si possono utilizzare i seguenti numeri telefonici: 800600601 (da linea fissa) e 08119737256 (da mobile e dall’estero).

LEGGI ANCHE: POMPEI, L’ANALISI DEL DNA RIVELA L’ABBRACCIO TRA DUE UOMINI

Riproduzione riservata

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

Accetto i Termini e le Condizioni sulla Privacy Policy